Ultime notizie> Centro stampa

ChemBook, capitolo 1: Analisi del falso risultato basso di un campione di trigliceridi anormalmente alto

Mindray 2021-03-05

Autore: Dr. Jiang Xiaojun
Vicedirettore di laboratorio
Il primo ospedale affiliato della Shaoyang University, provincia di Hunan, Cina

A causa di abitudini alimentari mutevoli e di uno stile di vita malsano, l'iperlipidemia è diventata un fenomeno piuttosto comune tra i pazienti della società odierna, in particolare tra gli individui con trigliceridi (TG) e chilomicroni (CM) alti. Ciò va a influire in modo notevole anche sui test biochimici. Nella pratica clinica è possibile valutare l'interferenza della lipemia tramite indice del siero e concentrazione della tireoglobulina (TG).

Figura 1: Curva di reazione della tireoglobulina anomala

In questo caso, il campione è stato inviato al laboratorio per individuare la causa del dolore addominale del paziente e il sistema ha rilevato un assorbimento anomalo. Il risultato della TG è stato di soli 3,75 mmol/L, un valore incoerente con lo stato del campione già contrassegnato come lipemia grave. Dopo aver controllato la curva di reazione della tireoglobulina, abbiamo notato che il valore di densità ottica (OD) della reazione è salito rapidamente per poi cominciare a diminuire. Al termine della reazione, il valore OD era solo un sesto rispetto al valore di picco, e questo ha causato il falso risultato basso. Dopo la diluizione manuale del campione, il risultato è stato di 67,2 mmol/L, molto più alto del limite superiore di linearità 20mmol/L della tireoglobulina. Abbiamo anche ripetuto l'analisi di questo campione su un altro sistema di rilevamento: il risultato del test era ugualmente molto inferiore rispetto alla concentrazione effettiva.

Per l'analisi della TG viene utilizzato il metodo colorimetrico del punto finale. Quando si raggiunge il punto di equivalenza della reazione, tutti gli analiti si convertono in prodotti, e l'assorbanza non aumenta né diminuisce più. Il principio di misurazione mostrato nel manuale di istruzioni del reagente TG è il metodo dell'ossidasi che prevede la reazione colorimetrica "Trinder" (Figura 2).

Figura 2: Principio di reazione

A causa dell'altissima concentrazione di tireoglobulina nel campione, la reazione sarà molto rapida. L'ossigeno nella soluzione di reazione si esaurisce rapidamente e il nuovo ossigeno non riesce a dissolversi in soluzione e a unirsi tempestivamente alla reazione. In tali circostanze, la reazione sarà stagnante o addirittura invertita, il che porterà a un risultato impreciso (di solito inferiore alla concentrazione effettiva). Il sistema chimico integrato Mindray è in grado di monitorare la curva di reazione in tempo reale e di attivare un allarme intelligente quando trova caratteristiche di assorbanza anomale. Dopo l'identificazione, il sistema attiverà la funzione di auto-diluizione e produrrà risultati più affidabili.

I casi di elevata concentrazione di TG sono abbastanza comuni nella pratica clinica. Se il tecnico di laboratorio non riesce a individuare le anomalie in tempo, il referto finale potrebbe riportare risultati errati. Anche se la curva di reazione anomala può essere rilevata da una persona esperta, una revisione ripetuta e la ripetizione manuale con la diluizione abbasserà l'efficienza del lavoro. Il flag di avviso intelligente aggiunto alla funzione di ripetizione automatica nel sistema di analisi integrato è di grande beneficio per l'affidabilità del risultato e l'efficienza del laboratorio.

Per il sistema chimico chiuso integrato sono stati inclusi nel software alcuni indici che possono aiutare il sistema a monitorare la curva di reazione e fornire una valutazione della reazione anomala. Nell'interfaccia software della figura 3, P1 e P2 si riferiscono al numero progressivo dei punti di assorbanza sulla curva di reazione. Il software è in grado di calcolare automaticamente il valore di P2 meno P1 (P2-P1). M e N si riferiscono rispettivamente al minimo e al massimo del valore (P2-P1) per identificare l'esistenza di anomalie nel processo di reazione.

Figura 3: Impostazione dell'indice per l'avviso della curva di reazione anomala

Attraverso il monitoraggio della curva di reazione e la funzione di algoritmo, l'analizzatore può identificare automaticamente le anomalie e fornire un flag "RE", e successivamente attivare la funzione di diluizione automatica. Dopo la diluizione automatica e la ripetizione, la curva di reazione è tornata alla normalità e il risultato dell'analisi è stato di 68,4 mmol/L, in linea con il risultato ottenuto dalla diluizione manuale (Figura 4).

Figura 4: Curva di reazione normale dopo la diluizione automatica del campione

Il sistema di analisi AAA integrato ha incluso nel software un potente database di analisi. Per esempio, dati di applicazione (volume R1/R2/S, tempo di reazione, lunghezza d'onda Pri./Sec., range di linearità, regola di ripetizione) e dati di monitoraggio della reazione (coppie di carryover, regola di controllo dell'esaurimento del substrato, regola di controllo della reazione Trinder e regola di controllo dell'effetto Hook). Il potente database può rendere il sistema di analisi più efficiente e intelligente, nonché più intuitivo. Preso nel suo insieme, il sistema chimico integrato AAA può migliorare notevolmente l'efficienza, abbreviare i tempi di risposta, ridurre il potenziale rischio di errori e aumentare il livello di soddisfazione, sia clinico che del paziente.