Gli ultrasuoni nello screening delle malattie vascolari

Una minaccia silenziosa in costante crescita

Per cortese concessione della “Circulation Foundation”

Le malattie vascolari sono un problema grave che colpisce sempre più persone in tutto il mondo. Nel Regno Unito, questa patologia da sola è causa di circa il 40% dei decessi. Questo dato la rende comune quasi quanto il cancro e la cardiopatia. Negli Stati Uniti è la quinta causa di morte.

Le malattie vascolari possono presentarsi in molte forme e sono spesso causate dall'accumulo di placche formatesi da depositi di grasso, colesterolo e altre sostanze che si trovano all'interno dei vasi sanguigni, delle vene o delle arterie. Possono inoltre causare ictus e aneurismi.

Un nuovo metodo di analisi del sistema vascolare

Independent Vascular Services (IVS), un'azienda indipendente britannica che fornisce servizi clinici e di ecografia vascolare per il Servizio sanitario nazionale (NHS), sta collaborando con un gruppo di ricercatori dell'Università di Manchester per tentare di trovare un modo per prevenire e trattare le patologie vascolari. Insieme, i ricercatori stanno scoprendo un modo nuovo e innovativo per rilevare e diagnosticare le patologie vascolari in fase precoce e, quando necessario, fornire una guida durante l'intervento chirurgico.

Independent Vascular Services (IVS)

immagine dell'University Hospital of South Manchester. Immagine reperita su Internet

Con l'aiuto di Resona 7 di Mindray e delle sue capacità di rilevamento del flusso sanguigno avanzate, combinate con il dispositivo per la tomografia a ultrasuoni di Piur Imaging, i ricercatori sono in grado di creare un'immagine tomografica tridimensionale dettagliata ed estremamente accurata. In questo modo si crea una sorta di mappa 3D dell'intero sistema vascolare del corpo (arterie, vene e vasi). Grazie alle tecnologie avanzate di Resona 7 e all'elevata qualità delle immagini, il dispositivo è già stato considerato dai ricercatori come prima scelta per eseguire l'indagine sulle patologie arteriose e venose in quasi tutto il corpo. Con l'aiuto del team Ricerca e sviluppo di Mindray, i ricercatori sono stati in grado di compiere un ulteriore passo in avanti, concretizzando la loro idea di un'immagine vascolare tomografica a ultrasuoni in 3D.

Un membro del team Ricerca e sviluppo internazionale di Mindray

Addio ai limiti della prospettiva

Immagine della tomografia a ultrasuoni 3D. Per cortese concessione di: healthcare-in-europe.com

Con un'immagine vascolare tomografica a ultrasuoni in 3D, i medici possono esaminare un'arteria, una vena o un vaso da ogni angolazione, anche dall'interno. Essendo in grado di ottenere un punto di vista da così tante angolazioni e prospettive diverse, i medici possono stilare analisi accurate ed eseguire qualsiasi misurazione mentre cercano gli accumuli di placche. Una volta individuato l'accumulo, è possibile analizzarne il volume, stabilire una cura mirata o decidere se è il caso di intervenire chirurgicamente, ad esempio in caso di ictus.

Il team è attualmente concentrato su questo aspetto dell'analisi, oltre a utilizzare questa tecnica anche per tentare di ottimizzare la precisione dello screening per individuare gli aneurismi.

"Abbiamo scoperto che il volume della placca è un fattore molto importante per quanto riguarda i sintomi dell'ictus. Se il rischio di ictus è superiore al 5%, per identificare gli individui con placche carotidee, vale la pena eseguire lo screening sull'intera popolazione. Possiamo utilizzare la soluzione di tomografia a ultrasuoni Resona 7 per misurare il volume della placca".

Il ruolo di Resona 7 nella tomografia a ultrasuoni 3D

Le avanzate tecnologie di Resona 7 consentono di ottenere la tomografia a ultrasuoni 3D. Grazie alla tecnologia V Flow di Mindray, Resona 7 consente di visualizzare in modo preciso l'entità della velocità e la direzione delle cellule del sangue nell'arteria, vena o vaso scansionato.

Applicazione di V Flow di Mindray

Grazie a un sistema intuitivo di frecce che indicano i movimenti del flusso sanguigno, il dispositivo può mostrare movimenti complessi all'interno del flusso, per riuscire a individuare meglio le variazioni emodinamiche. Consente anche di visualizzare le variazioni emodinamiche nei vasi sanguigni periferici. V Flow non si ferma qui: permette di identificare e calcolare lo sforzo di taglio della parete per individuare gli sviluppi precoci di un accumulo di placche. Per poter creare un'immagine tomografica 3D, sono necessari dati di questo tipo, ovvero estremamente completi e sensibili.

Sistema a ultrasuoni Resona 7

Un passo in avanti

Fin dalla sua comparsa, la tomografia a ultrasuoni 3D ha sempre mostrato tutto il suo potenziale per diventare uno dei metodi migliori per analizzare le malattie vascolari e misurare gli aneurismi.

La tomografia a ultrasuoni 3D consentirà di aprire ancora più strade e porterà a maggiori possibilità nel prossimo futuro. Lo sviluppo di nuove tecnologie per migliorare il servizio sanitario è uno degli aspetti più interessanti del settore medicale. L'offerta di concretizzare le idee che vengono agli esperti del campo medicale è il fattore che principalmente motiva Mindray e la porta a spingersi sempre oltre i confini per poter offrire un servizio sanitario migliore, disponibile a tutti.
x

Open WeChat and Scan the QR code .Get the Webpage and Share on Moments.